Comunicato stampa
Progetto: “GESTIONE DELLA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI IMBARCATI”

Nell’ambito del progetto, “GESTIONE DELLA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI IMBARCATI” – Misure di potenziamento per lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID -19 – finanziato con il Fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca, il Flag I Borghi marinari dello Ionio in data odierna ha inteso fornire un aiuto concreto agli operatori del settore ittico di Cirò Marina in merito all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. “In virtù del delicato momento che stiamo attraversando, oggi più che mai è necessario dare informazioni sui comportamenti da
tenere e sulle regole da adottare nei luoghi di lavoro e s tare vicini ai pescatori e alle loro famiglie” ha dichiarato il Dott. Minò Presidente del Flag.
E’ in quest’ottica il Flag I borghi marinari dello Ionio, ha realizzato in sinergia con il Comune di Cirò Marina partner del Flag, con il Dipartimento 8 Agricoltura e Risorse agroalimentari e con l’ Assessorato regionale Agricoltura e Pesca che hanno dato supporto e finanziato tale progetto da noi promosso. Alla presenza del Direttore del Flag Dr Malena Mauro Giancarlo e del coordinatore del progetto Gabriele Alterino sono stati
consegnati i kit di protezione individuale oltre a prodotti igienizzanti per l’equipaggio di ogni singola unità di pesca, da utilizzare durante l’attività lavorativa. Inoltre, si è provveduto ad informare il lavoratore sulla necessità di indossare detti Dispositivi e in merito ai rischi dai quali è protetto, nonché a formarlo sul loro corretto utilizzo, conservazione e smaltimento. Si tratta di un piccolo gesto che però vuole dare un supporto diretto alla categoria della
pesca, che già affronta quotidianamente difficoltà di tutti i tipi, e in questi periodi di profonda crisi economica legata all’ arresto di tutte le attività e in particolare della ristorazione tradizionalmente sbocco privilegiato del pescato locale. A tal proposito ci 2 sentiamo di fare un invito alle comunità locali affinché prediligano il consumo di pesce fresco locale piuttosto che portare sulle proprie tavole pesce proveniente da mercati esteri oppure congelato. Il progetto in questione preseguirà con la consegna dei kit a tutti i pescatori del territorio che ricade nella competenza del Flag.